sambiaUebersicht it
sambia sl2

Tra fede e opere

I nostri collaboratori Esther e Helmut Reutter vivono nel Paese da tempo immemorabile. Ciò che hanno costruito lì, tramite la collaborazione con partner interni ed esterni, è una efficace combinazione di lavoro sociale e spirituale.

Lo Zambia è al settimo posto nella classifica internazionale dei Paesi più colpiti dall'HIV. Tra le conseguenze più serie di questa situazione si registra l'alto numero di bambini rimasti orfani di genitori morti di AIDS e, di conseguenza, il boom del lavoro minorile. C’è molto lavoro per gli ambulatori che lavorano sul fronte della prevenzione e dell'informazione, curano i malati e offrono la possibilità di effettuare il test per l’AIDS.

Nel villaggio per bambini allestito da ACP nella provincia di Chongwe, a 20 km dalla capitale Lusaka, gli orfani trovano un ambiente amorevole e vengono accompagnati durante la crescita finché riescono a cavarsela da soli; la scuola media della Gospel Outreach Christian Academy annessa al villaggio, fondata a Lusaka nel 1994, e l’Università Chreso fondata nel 2010 offrono opportunità di formazione qualitativamente superiore alla media del Paese: oltre il 90% di coloro che si sono laureati qui ha trovato un lavoro, e il dato non ha bisogno di commenti. Per ampliare le opportunità di formazione, nel 2002 è stato fondato nel distretto di Siavonga un collegio per ragazze annesso al Mubuyu College.


La cura spirituale

Lo Zambia viene considerato un Paese cristiano, ma la maggior parte dei suoi abitanti non ha un rapporto personale con Gesù Cristo. Ecco perché i collaboratori di ACP hanno come obiettivo principale quello di incrementare l’evangelizzazione, la fondazione di chiese e la formazione di pastori. Dal 1986 vengono trasmesse predicazioni cristiane attraverso programmi radiofonici, e più di recente si sono aggiunti la televisione e Facebook. In questo modo migliaia di persone vengono raggiunte ogni giorno anche oltre i confini nazionali.


Assistenza sanitaria

Molte persone affette dall’HIV non sono in grado di curarsi perché le medicine sono troppo costose; per questo motivo ACP offre assistenza sanitaria e cure mediche a oltre 20 mila pazienti. Molte persone malate di AIDS o affette dal virus dell'HIV vengono curate in specifici ambulatori a Lusaka, Siavonga, Kabwe e Livingstone. I pazienti che non sono in grado di viaggiare vengono curati tramite un servizio di visite domiciliari. In una struttura a Lusaka si incontra regolarmente un gruppo di autoaiuto. Grazie ai medicinali e a un'assistenza costante la condizione di molti pazienti riscontra un miglioramento tale che la maggior parte di loro è in grado di tornare in famiglia e, addirittura, a lavorare. Questo metodo ha ottenuto risultati così positivi da venire riproposto anche in altre strutture ospedaliere.


Presidi medici sul territorio

Grazie agli ambulatori mobili, anche i pazienti che vivono in periferia possono usufruire di un’assistenza sanitaria. Gruppi di collaboratori partono da cinque diverse località per coprire il territorio seguendo, in alcuni casi, fino a 15 presidi medici. Negli ambulatori non vengono curate solamente le malattie gravi: anche la prevenzione ha una funzione centrale. La maggior parte dei pazienti sono donne e bambini, che vengono seguiti con programmi di educazione alimentare per le madri e programmi di vaccinazioni per i bambini.

News

ZambiaContainer

Zambia: una consegna fuori dal comune

A fine dicembre Helmut Reutter, nostro referente nello Zambia, ha ricevuto una consegna molto attesa: è finalmente arrivato a destinazione il tanto atteso…
16. Aprile 2018
251