kasachstanUebersicht it
kasachstan2 sl

LA TERZA GENERAZIONE ENTRA IN AZIONE

La pressione sui cristiani in Kazakistan è molto forte, ma i giovani credenti - ispirati dall'esempio dei loro padri - proseguono nell'opera di evangelizzazione.

I cristiani in Kazakistan devono subire l'ostilità delle autorità, ma questo non ferma la crescita delle chiese. Le leggi emanate dal Parlamento hanno aumentato la pressione sui credenti: le chiese si devono registrare e le loro attività vengono costantemente monitorate. Si tratta di leggi che dovrebbero prevenire attacchi da parte di cellule terroristiche islamiche, ma che vengono usate anche contro le chiese: tra le norme più controverse c'è il recente divieto di riunirsi in case private anche in piccoli gruppi. Nelle regioni rurali inoltre si registra una notevole pressione sui cristiani anche dal punto di vista sociale: in seguito alla loro conversione, infatti, i credenti vengono emarginati e vessati dalle loro famiglie. Ogni kazako infatti viene automaticamente considerato musulmano o al massimo, se proprio si definisce cristiano, viene visto come appartenente alla chiesa ortodossa russa; ogni altra realtà religiosa viene guardata con diffidenza.


La terza generazione

La chiesa kazaka di Omsk - una città russa non lontana dal confine con il Kazakistan - è nata da un progetto missionario seguito da ACP. Diversi membri di questa chiesa sono diventati a loro volta missionari e operano nella regione russa di Petropavlovsk, nel territorio della Kamčatka; oggi anche i membri più giovani - la terza generazione - sono motivati sul fronte dell'evangelizzazione e grazie a loro sono state fondate diverse chiese. ACP sostiene il loro impegno, a livello economico e spirituale: vengono organizzati incontri regolari che risultano di grande incoraggiamento per la continuazione del loro servizio. Al momento ACP sta sostenendo in particolare la fondazione di una chiesa ad Arkalyk, nel centro del Kazakistan.


Riabilitati e salvati

L'opera missionaria di ACP in Kazakistan è partita da un progetto di riabilitazione per alcolizzati e drogati; molti di loro hanno completato con successo il percorso di riabilitazione e sono oggi membri di chiesa attivi e rispettati. Dio ha cambiato radicalmente le loro vite, e non vedono l'ora di raccontarlo a tutti coloro che incontrano. Un ulteriore motivo di soddisfazione è dato dal fatto che il centro di riabilitazione oggi è finalmente autonomo sul piano economico.