israelUebersicht it

Collage IsraelRitorno nella terra della Bibbia

Israele, la terra promessa. La terra in cui visse e operò Gesù. La terra in cui fu scritta la Bibbia. Israele – una nazione che oggi si muove fra il fanatismo e l’ateismo – ha bisogno che ritorni la buona notizia di Gesù Cristo.

Da decenni ACP ha buoni contatti in Israele e nutre il desiderio di contribuire alla riconciliazione fra i popoli e di incoraggiare gli ebrei a iniziare un rapporto personale con Gesù Cristo. Una chiesa in Galilea che condivide la nostra visione è diventata una nostra stretta collaboratrice.

Al servizio dei bambini
I figli degli ebrei messianici spesso sono vittime di discriminazione e mobbing nelle scuole pubbliche locali. Più di 20 anni fa, ciò ha spinto il nostro partner a fondare una scuola materna e una scuola elementare a Tiberiade. È l’unica istituzione cristiana di questo tipo della città, e ACP la sostiene attraverso le adozioni a distanza.

Un cuore per la gente arenata
Dal 2009 ACP sostiene in Israele un evangelista che ha a cuore soprattutto le persone con un passato difficile e vivono una situazione di disagio. Visita, per esempio, i carcerati e li assiste con servizi pratici e annunciando loro il messaggio dell’evangelo. Quando ritornano in libertà possono contare sul suo aiuto per reintegrarsi nella società.

Quest’uomo sostiene anche gli ebrei immigrati in Israele dai diversi Paesi e li assiste nell’ambientamento nella terra dei loro padri. Uno dei suoi obiettivi principali è far loro conoscere il Messia.

Sostegno agli ebrei messianici
Israele è uno stato secolare moderno. Le tradizioni religiose sono tuttavia profondamente radicate nella cultura popolare. Chi si converte dall’ebraismo al cristianesimo deve prepararsi ad affrontare difficoltà di vario genere, fino all’esclusione dalla propria famiglia. Noi aiutiamo queste persone tramite consulenza e incoraggiamento e, in casi estremi, anche finanziariamente.