philippinenNotleidende it

philippinen3.3Soccorso alle vittime del tifone

Le Filippine sono spesso colpite da tifoni. Nel novembre 2013 il peggior tifone che abbia mai colpito queste isole ha spazzato via abitazioni e infrastrutture in ampie regioni delle Filippine, lasciandosi alle spalle morte e distruzione. In collaborazione con la Rete della speranza, ACP ha portato un aiuto tempestivo.

Soccorso immediato
Pochi giorni dopo la catastrofe, i collaboratori di ACP sono arrivati sul posto per avviare misure di soccorso immediato. All’inizio è stato importante portare beni alimentari, acqua e medicinali agli abitanti sparsi un po’ ovunque sulle isole colpite. Sulle isole di Bantayan e Liparyan sono state rifornite di cibo, acqua e medicinali 695 famiglie e a 70 famiglie è stata consegnata l’attrezzatura necessaria per la pesca.

Ricostruzione a Botigues
In accordo con le autorità pubbliche, ACP ha “adottato” l’isola di Botigues e, collaborando con l’organizzazione Rete della speranza, si è assunta la responsabilità della ricostruzione a lungo termine.
In una prima fase ACP ha consegnato materiale edile per 300 costruzioni. In una seconda fase è stata costruita in breve tempo a Bantayan una piccola fabbrica per la produzione di elementi prefabbricati per 200 edifici in legno; questi sono poi stati trasportati sulle isole e assemblati su fondamenta in cemento. Le abitazioni quindi ora hanno una stabilità tale da poter resistere ad altri tifoni.

Risanamento delle aziende di alghicoltura a Liparyan
Le aziende di alghicoltura rappresentano la maggiore fonte di reddito degli abitanti dell’isola di Liparyan. Il tifone ha distrutto le loro strutture, ma in collaborazione con la Rete della speranza, ACP ha procurato il materiale necessario per riaprire 400 imprese, rendendo nuovamente possibile l‘alghicoltura.