chinaUebersicht it

china2 slPaese con la spinta in avanti

Nella Repubblica Popolare Cinese vive un quarto della popolazione mondiale. Il Celeste Impero è diventato una potenza economica i cui prodotti sommergono i mercati mondiali – questo è il risultato di un capitalismo controllato dallo Stato e di un sistema politico rigido e alieno ai compromessi. Ma anche i cristiani sono proiettati in avanti.

Soltanto una parte della popolazione usufruisce dei vantaggi del progresso economico; i contrasti in questo enorme paese aumentano: la differenza fra città e campagna, fra ricchezza e povertà diventa sempre più marcata. Inoltre esiste una certa libertà da una parte e la persecuzione di chi la pensa diversamente dall’altra.

Milioni di persone nelle chiese domestiche
ACP è impegnata in Cina fin dal 1980. Abbiamo aiutato milioni di cristiani cinesi a entrare in possesso di una Bibbia, un libro tanto agognato quanto vietato. Oltre al Movimento patriottico delle tre autonomie, ossia la chiesa protestante ufficialmente riconosciuta e controllata dallo Stato, è in via di crescita anche il movimento delle chiese domestiche che stiamo sostenendo. Quest’ultimo è uno fra i vari movimenti cui si stima appartengano circa 130 milioni di cristiani.

La loro situazione negli ultimi anni è generalmente migliorata, ma differisce notevolmente da regione a regione.

Progetti umanitari
Tramite i partner locali, ACP sta investendo in vari progetti di assistenza umanitaria per le minoranze, promuove attivamente l’ingegneria idraulica e sostiene il soccorso in caso di catastrofi.

Back to Jerusalem
La visione globale del movimento back to Jerusalem mette molti cristiani in movimento al fine di raggiungere con la buona novella i paesi prevalentemente islamici tra la Cina e Israele.