verfolgte head it

ACP assiste i cristiani perseguitati

 

Discriminati, perseguitati, torturati, uccisi. È il destino di migliaia di cristiani. Secondo prudenti stime, ogni cinque minuti un cristiano muore a causa della sua fede.

Il dramma della persecuzione dei cristiani, che nel 1972 ha portato alla fondazione di ACP, oggi è più attuale che mai, in particolare negli Stati governati da regimi autoritari e nei Paesi in cui l'islam è la religione ufficiale, ma anche nell'occidente considerato cristiano gli attacchi personali e mediatici contro i cristiani sono in aumento.

Non possiamo dare tutti i dettagli del nostro impegno a favore dei cristiani perseguitati: possiamo comunicare soltanto le informazioni che non mettono in pericolo i progetti, le comunità e i singoli individui, per cui nell'elenco presente in questa pagina troverete solo una piccola parte del nostro lavoro su questo versante.

Dove li aiutiamo

Paese Tipo di aiuto
Afghanistan Sostegno ai perseguitati
Azerbaigian Sostegno alle chiese e ai pastori perseguitati
Etiopia Sostegno alle chiese e a cristiani vittime di attentati
Bangladesh Seminari di sostegno alle chiese
Cina Importazione di Bibbie, sostegno alle chiese
Eritrea Aiuto alle famiglie dei martiri, sostegno per i carcerati
India Seminari di sostegno alle chiese
Iraq Soccorso ai rifugiati
Iran Sostegno a singoli credenti, campagne per la liberazione di detenuti
Kazakistan Sostegno a singoli credenti, visite e incoraggiamento ai cristiani perseguitati
Laos Sostegno ai cristiani perseguitati
Libano Soccorso ai profughi, aiuto a singoli credenti
Pakistan Sostegno alle famiglie dei martiri, soccorso ai credenti sopravvissuti agli attentati
Sudan Sostegno ai perseguitati
Tanzania Sostegno alle famiglie dei martiri
Turchia Soccorso ai rifugiati