aktuell gebetsanliegen head it

Russland GesetzRussia - Legge antiterrorismo

La nuova legge antiterrorismo ha suscitato perplessità e timori sia nelle chiese sia fra le autorità locali. Riaffiorano i ricordi del passato regime sovietico: secondo le nuove norme basta discutere della propria fede con una persona di convinzioni diverse per rischiare di incorrere in una sanzione. Gli incontri religiosi e le riunioni di culto possono aver luogo soltanto in edifici registrati ufficialmente come chiese, ma la maggior parte dei membri delle chiese libere si incontrano in case private. Hans Ollesch riferisce: «Nelle chiese si nota una profonda insicurezza. Anche le autorità locali hanno paura. Un pastore ha raccontato che per la prima volta gli è stato negato il permesso di svolgere un’evangelizzazione sotto un tendone: gli impiegati dell’ufficio pubblico temevano che, concedendo l’autorizzazione, potessero infrangere la legge».

Nessuno sa esattamente quanto la nuova legge influirà sulla vita comunitaria delle chiese: se lo Stato applicherà la legge con severità e coerenza, il lavoro di molte chiese sarà notevolmente limitato o reso addirittura impossibile. Anche i progetti di ACP verrebbero colpiti da queste misure. Le comunità cristiane si sono unite e un gruppo di giuristi cristiani sta esaminando attentamente il testo legislativo sperando di trovare elementi per ottenerne l’abrogazione.

Preghiamo che:
> la legge, o almeno parte di essa, venga abrogata;
> le chiese crescano e diventino più forti sotto il peso della situazione;
> i pastori abbiano la saggezza di agire in modo appropriato nei confronti della legge.