aktuell gebetsanliegen head it

SP ChinaxCina: i cristiani resistono alla persecuzione

Il 14 aprile una ruspa è arrivata su un terreno nella zona di Henan per demolire la chiesa domestica locale. A ordinare l’intervento, con l’approvazione del Governo, è stato un costruttore interessato al terreno su cui si trova l’edificio della chiesa.
Il coraggioso responsabile della comunità, Li Jiangong, e sua moglie Ding Cuimei si sono piazzati davanti all’edificio e alla ruspa per impedire la demolizione. Le conseguenze sono state tragiche: entrambi sono spinti in una fossa, coperti di terra e sepolti vivi. Li è sfuggito miracolosamente alla morte riuscendo in extremis a liberarsi e a chiedere aiuto. La moglie Ding invece è morta soffocata prima di ricevere soccorso.
Nonostante la persecuzione sia sempre più intensa, i cinesi hanno a cuore il mandato missionario. Gli studenti universitari sono attivi nel presentare Gesù ai loro compagni, i missionari ricevono istruzione per diffondere l’evangelo fra le minoranze etniche e i cristiani viaggiano nelle città per fondare nuove chiese. ACP sostiene le chiese locali nella formazione dei missionari.

Il responsabile dei progetti ACP in Corea del Nord, Peter Hahn, è stato liberato di recente dopo quattordici mesi di detenzione in un carcere cinese. Dopo la sua liberazione è stata arrestata anche la sua segretaria. Ora entrambi sono liberi ma hanno problemi di salute causati dalle condizioni di prigionia. Nonostante il periodo trascorso in carcere e le conseguenze, Peter non desiste e vuole continuare a lavorare per portare l’amore di Dio in Corea del Nord. Sarà presente alla giornata missionaria di ACP in Svizzera e racconterà le sue esperienze.

Preghiamo per
> coraggio, forza e protezione per i cristiani perseguitati
> sicurezza per i missionari cinesi
> la guarigione di Peter Hahn e di Eu Nams dai postumi della carcerazione