aktuell gebetsanliegen head it

kirgisistan1Kirghiztan: censura
Il Kirghizistan è un paese piuttosto sconosciuto. Nei media è quasi del tutto assente e la situazione dei cristiani è nota a pochi.

L’Islam è la religione di stato di questa nazione che in passato faceva parte dell’Unione Sovietica. Su 5,5 Mio di cittadini, meno di 300 000 sono cristiani. Rispetto alle nazioni confinanti, come il Kazakistan e l’Uzbekistan, i cristiani in Kirghizistan godono una certa libertà che però non equivale minimamente alla nostra libertà di religione. La legge di censura, varata nel 2012, colpisce anche i cristiani: continuano, infatti, a essere vietati libri cristiani e opuscoli. Giunge inoltre notizia di ripetute razzie contro i fedeli e le comunità cristiane.

Pregate per

> la stabilizzazione delle strutture democratiche e una maggiore libertà di religione,
> possibilità di raggiungere la gente con il messaggio dell’evangelo nonostante la censura,
> saggezza per sfruttare la relativa libertà esistente in Kirghizistan a favore dei cristiani dei paesi confinanti.