aktuell gebetsanliegen head it

SudanSudan: arresto di 14 cristiani

Lo scorso 13 ottobre i servizi di sicurezza del Sudan hanno arrestato quattordici cristiani, che si erano incontrati in una casa per pregare e leggere la Bibbia. La maggior parte degli arrestati era composta da credenti che si erano convertiti dall’islam; per questo motivo sono stati anche minacciati di morte dalle forze dell'ordine, dal momento che l'abbandono della religione musulmana prevede, nel Paese, pene severe. Quattro dei fermati avevano origini cristiane, e per questo sono stati liberati. Il 16 ottobre è stato liberato un ulteriore membro del gruppo. I parenti degli arrestati non hanno il permesso di avere contatto con i loro cari. Durante gli interrogatori sono emersi i nomi di numerosi credenti della zona, e molti di loro al momento si nascondono o sono in fuga.


Preghiamo per...

> la perseveranza dei nostri fratelli e delle nostre sorelle;
> nuove guide spirituali che possano continuare a svolgere il servizio di cui si occupavano gli arrestati;
> il sostegno, spirituale e finanziario, delle famiglie degli arrestati.