aktuell gebetsanliegen head it

Nicaragua 25. KWNicaragua: crescono i disordini

In Nicaragua le recenti manifestazioni di piazza hanno gettato il Paese nel panico. Tutto è iniziato ad aprile con le proteste contro le riforme sociali promosse dal presidente Ortega; nonostante successiva revoca delle norme la situazione è degenerata, e gli scontri di piazza hanno provocato oltre 25 morti.

«La scorsa notte - ci riferisce il referente di ACP - è stata una nottata di terrore. Abbiamo tenuto la luce spenta per evitare pericoli. Verso le 3 di notte le città Jinotepe e Masatepe sono state attaccate da uomini armati e mascherati. Ci sono stati molti feriti e anche morti. L’ospedale è pieno di feriti. Abbiamo dovuto chiudere di nuovo le scuole. I genitori ci hanno chiamato disperati e hanno detto di non voler mandare i propri figli a scuola: è troppo pericoloso. Nel Paese inoltre non si trova più quasi niente da poter comprare: niente benzina o generi alimentari, tanto che a fatica siamo riusciti a recuperare l’ultima bombola di gas».

 


Preghiamo per...

> una rapida fine dei disordini;
> la protezione dei nostri collaboratori e degli studenti;
> un risveglio spirituale in Nicaragua.