aktuell gebetsanliegen head it

UsbekistanAsia centrale

I Paesi dell'Asia centrale sono particolarmente pericolosi per chi professa la fede cristiana: in Uzbekistan, Turkmenistan, Tagikistan, Kirghizistan, Azerbaigian, Kazakistan, Daghestan - Paesi che non hanno in comune solo le ultime lettere dei loro nomi - i cristiani sono una minoranza sempre più ridotta, mentre i pericoli per chi resiste nella fede aumentano sempre di più. I credenti infatti subiscono continue minacce e la loro vita è particolarmente a rischio in una realtà sociale fortemente influenzata dall’islam, abbinata a una cultura dove, per esempio, si può venire uccisi per il solo fatto di essere entrati in casa altrui senza permesso. Un collaboratore di ACP, appena tornato da una visita in Daghestan, racconta che «i credenti in quel Paese non hanno sale di culto né luoghi di incontro ufficiali: verrebbero fatti saltare in aria immediatamente».


Preghiamo per

> la protezione dei cristiani;
> la diffusione del Vangelo;
> chiese forti e stabili.