aktuell gebetsanliegen head it

gdw irak webseiteIraq: il 25 settembre si vota

Nell’Iraq settentrionale ci si prepara a votare un referendum per l’indipendenza da Baghdad delle regioni autonome curde.

Gli Stati Uniti vogliono impedire il referendum perché potrebbe destabilizzare ulteriormente la regione, ma nonostante gli avvertimenti giunti dagli USA i curdi non desistono dai loro piani: Hoshyar Zebari, un consigliere di Masud Barsani, presidente della regione autonoma, ha comunicato che il referendum è stato fissato per il 25 settembre.

La Turchia, l’Iran e la Siria si oppongono al movimento indipendentista perché temono che si estenda alle minoranze curde presenti sui loro territori. Nel nord della Siria i curdi sono già una fazione influente: la Yekîneyên Parastina Gel (Unità di protezione popolare), organizzazione vicina al PKK, è attiva nella lotta contro l’Isis con l’appoggio degli Stati Uniti.


Preghiamo...

> per la sicurezza dei cristiani che vivono nella zona;
> per la necessaria saggezza per i collaboratori di Acp;
> perché vengano individuate soluzioni adeguate che permettano di ristabilire la pace.