aktuell gebetsanliegen head it

Iran Willkür der justiz homepageIran: giustizia arbitraria

Maryam Naghash Zargaran, una donna che ha lasciato l’islam per abbracciare il cristianesimo, è stata arrestata il 15 gennaio 2013 e condannata a quattro anni di reclusione dal Tribunale della Rivoluzione di Teheran per “Propaganda contro il regime islamico e attentato alla sicurezza nazionale”.

All’inizio di dicembre 2016, visto il suo stato di salute precario, le è stato concesso di uscire per cinque giorni dalla prigione per ricevere le opportune cure mediche. Quando è rientrata in carcere, il 6 dicembre 2016, è stata informata che la sua pena di quattro anni è stata prolungata di 42 giorni per compensare i giorni trascorsi fuori dal penitenziario. Maryam Naghash Zargaran soffre di diabete e di problemi cardiaci, di osteoporosi e di un’ernia. Le cattive condizioni di detenzione hanno peggiorato ulteriormente il suo stato di salute e la sua depressione.

La pena viene continuamente prolungata in modo del tutto arbitrario. Secondo diverse fonti, Maryam non sarà liberata prima di settembre 2017.


Preghiamo...

> per una tempestiva scarcerazione di Maryam;
> per la guarigione di Maryam dalle sue malattie;
> perché trovi in Dio la forza di resistere a queste vessazioni.