aktuell news head it

Nepal Ganganführer findet Wahrheit Nepal: la verità tocca i cuori più duri

David, leader di una banda temuta perfino dalla polizia, detesta i cristiani. Un giorno, mentre picchia un uomo che sta distribuendo volantini, rimane colpito dalle sue parole. E la sua vita cambia radicalmente.

La grande maggioranza dei nepalesi è induista (81% della popolazione); si conta inoltre un 9% di buddisti, mentre i cristiani si fermano appena all’1,4%: una minoranza malvista che subisce costanti vessazioni. Questa situazione tuttavia non solo ha favorito una stretta comunione tra le diverse confessioni, ma ha visto la chiesa protagonista di una crescita costante e inarrestabile.

La storia di David
Emblematica, in questo senso, è la vicenda di David. Quando era adolescente, il suo futuro appariva tutt’altro che roseo: rimasto orfano fin dalla più tenera età, è stato allevato dalla nonna; gli zii però erano invidiosi nei suoi confonti e gelosi dell’eredità che il ragazzo avrebbe ricevuto, tanto da tentare di avvelenarlo. Spaventata, la nonna è fuggita dal villaggio insieme a David e ha tentato di crescerlo da sola. Un’impresa molto difficile. «David aveva l’impressione che nessuno si occupasse di lui», racconta Josh Keefer, responsabile americano dell’organizzazione Global Disciples, con cui oggi David sta lavorando. «Si è così unito ad altri ragazzi provenienti dalla sua stessa città e ha fondato una banda di cui era il capo. Insieme ai suoi compagni vessava i cristiani. In un certo senso era un “Saulo”: perseguitava le persone che introducevano divinità straniere nel paese».

«Questa rimane la verità»
Un giorno è arrivato in città un uomo che distribuiva volantini evangelistici. Appena David ne ha ricevuto uno, non ha esistato: ha stracciato l’opuscolo e cominciato a picchiare l’uomo. Normalmente questo suo comportamento non aveva conseguenze per lui, perché persino la polizia temeva la sua banda. Ma questa volta le cose andarono diversamente: mentre David lo stava malmenando, quell’uomo gli disse: «Anche se mi uccidi, questa rimane la verità».

Due versetti
Dopo aver sentito quelle parole, nel cuore di David qualcosa è cambiato. Ha smesso di picchiare l’uomo, ha raccolto l’opuscolo che aveva stracciato, lo ha portato a casa e lo ha ricomposto per leggerne il contenuto. Due versetti biblici lo colpirono in modo particolare: uno, nel Salmo 139, parla del fatto che Dio ci conosceva già prima che nascessimo; l’altro parla di come Dio sia sempre con noi e non ci abbandoni.

Guida per la fondazione di chiese
Quello stesso giorno David ha dato il suo cuore a Gesù e da allora la sua vita è cambiata completamente. Oggi organizza corsi biblici per i suoi connazionali, e ha già insegnato a più di cinquecento persone come annunciare l’evangelo alla propria gente e fondare nuove chiese.

In Nepal come in ogni altra parte del mondo, Dio costruisce la sua chiesa nonostante le circostanze avverse.