aktuell news head it

NicaraguaNicaragua | Quando un dono salva la vita

Una diagnosi senza speranza, un aiuto inaspettato e un miracolo che ci tocca da vicino.

Leucemia: è la diagnosi di Mareling, una bambina di appena tre anni che vive in Nicaragua. Il suo sembra un caso senza speranza. Come se la diagnosi di leucemia non bastasse, Mareling soffre anche di epatite B; il suo fegato è così devastato che molte volte perde i sensi. L’ospedale è ormai la sua seconda casa.

Venuto a conoscenza della vicenda, un sostenitore di ACP ha offerto alla bambina il sostegno necessario per frequentare la scuola, almeno nei periodi in cui non è costretta a stare in ospedale. Mareling ascolta con attenzione i suoi insegnanti quando parlano di Gesù.

Nel corso di uno dei suoi soggiorni in ospedale la situazione precipita: i medici spiegano di non poter fare più nulla per lei. Alla bambina rimane appena qualche mese di vita.

A quel punto succede l'imprevedibile: con la fede semplice di una bambina della sua età, Mareling si inginocchia, dà la sua vita a Cristo e inizia a pregare ogni giorno per la sua guarigione. Lei sa che per Dio niente è impossibile. A scuola ha imparato anche questo.

Con il passare dei giorni Mareling sente che dentro di lei qualcosa sta cambiando. Si sente bene, e incomincia a ringraziare Dio per questo. Giorno dopo giorno. Fino a quando, a sorpresa, i medici possono constatare la sua guarigione. Oggi Mareling è perfettamente sana, e la malattia non ha lasciato nessuna conseguenza.

Notizie come queste ci riempiono di gratitudine e di gioia per l'intervento di Dio e per come, nel compiere la sua opera, si serve anche dei nostri sostenitori.