aktuell news head it

News Kuab Irma Cuba: dopo l'uragano

Nelle scorse settimane l’isola di Cuba è stata flagellata da una intensa tempesta tropicale, con venti che hanno raggiunto i 250 chilometri orari. Il tifone ha provocato devastazioni in tutto il Paese, e un quinto della popolazione dell’isola ha dovuto lasciare le proprie case.

L’uragano Irma ha colpito Cuba con una violenza e una durata molto superiori a quanto avevano previsto i meteorologi. Alberi sradicati, abitazioni sventrate, pali della corrente elettrica abbattuti. I danni all’agricoltura sono gravissimi, e anche strade e ponti sono stati danneggiati, compromettendo gli spostamenti.

Il partner Acp a Cuba scrisse: «Tutta la parte settentrionale del Paese ha subito gravi danni e l’isola continua a non avere corrente elettrica. In alcune località il 75 per cento delle case è inagibile. È un vero disastro ma, grazie a Dio, non ci sono state vittime. Numerose case di preghiera sono state completamente devastate, diverse altre sono state parzialmente lesionate. Ancora non si conosce l’entità dei danni. Dio tuttavia continua a essere buono e siamo certi che non ha perso il controllo della situazione. Abbiamo organizzato delle catene di preghiera e ci stiamo aiutando a vicenda secondo le nostre possibilità. Grazie per le vostre preghiere».

Acp si unisce alle preghiere dei fratelli cubani e, per quanto possibile, nelle prossime settimane tenterà di stare loro vicino anche con un aiuto economico. Vi chiediamo di aiutarci con il vostro contributo.