aktuell news head it

India nordorientale: chiese attaccate e minacciate India nordorientale: chiese attaccate e minacciate

Dicembre 2016. Una folla inferocita della tribù minoritaria dei Meitai, nella provincia del Manipur, nell’India nordorientale, ha attaccato la Manipur Baptist Church (MBC). È accaduto dopo che era stata diffusa la minaccia: «Le riunioni di culto domenicali e natalizie sono proibite. Se verranno svolte ugualmente, daremo fuoco alle chiese».

Sulle porte della chiesa battista erano stati affissi dei manifesti: «Senza l’autorizzazione della popolazione non è permesso svolgere riunioni di culto».

Otto pullman e circa 40 autovetture private, che trasportavano complessivamente 900 persone, in viaggio da Nagaland a Ukhrul, sono stati attaccati e distrutti. Il personale preposto alla sicurezza del convoglio è rimasto fermo a guardare. In seguito è arrivato un funzionario pubblico che, con alcuni agenti di polizia, ha tentato di riportare la situazione sotto il loro controllo usando gas lacrimogeni.

I Meitei sono la tribù maggioritaria nella provincia del Manipur, e contano circa tre milioni di membri. Una parte di loro è originaria del Bangladesh; la maggioranza è musulmana ma non integralista. Una minoranza della tribù Meitei è tuttavia ricorsa alle armi minacciando la maggioranza cristiana della tribù dei Naga.

La persecuzione dei cristiani sta aumentando in questa e in altre regioni dell‘India.