aktuell news head it

Iran Peitschenhiebe wegen AbendmahlsfeierIran: arrestati per aver celebrato la Santa Cena

In Iran tre cristiani convertiti rischiano la fustigazione per aver partecipato alla Cena del Signore e, in quel contesto, aver bevuto del vino, così come indicato nella Bibbia. Nella repubblica islamica i non musulmani sono liberi di consumare alcolici, ma la conversione dall’islam al cristianesimo è vietata, per cui un ex musulmano non può avvalersi di questa opportunità.

Come riferisce il servizio stampa del World Watch Monitor, i tre cristiani sotto accusa si chiamano Yasser Mossayebzadeh, Saheb Fadaie e Mohammad Reza Omidi. I tre sono stati arrestati il 13 maggio insieme al pastore Nadarkhani e a sua moglie Tina. Il 10 settembre è stata sporta denuncia contro di loro e il 10 ottobre è seguita la condanna a 80 colpi di frusta. Gli avvocati dei condannati hanno annunciato di voler impugnare la sentenza.

Omidi era già stato condannato a 80 colpi di frusta nel 2012 per aver partecipato alla Cena del Signore; una nuova condanna potrebbe comportare la sua impiccagione.

Secondo le informazioni delle organizzazioni sui diritti dell’uomo, dal 2015 a oggi le autorità iraniane hanno arrestato più di duecento cristiani; nel solo mese di agosto pare che gli arresti siano stati 43.

Fonte testo: worldwatchmonitor.org / Idea.de
Fonte immagine: morningstarnews.org