aktuell news head it

N chinaGrossCina: persecuzione
Anche se in gran parte rimane nascosta all’opinione pubblica mondiale, distratta dai numerosi tragici episodi in Medio Oriente, la persecuzione in Cina sta nuovamente aumentando. In Cina la persecuzione dei cristiani fa parte della dura realtà quotidiana. In numerose province i pastori vengono arrestati e gli edifici di culto sono rasi al suolo.
Nella Costituzione cinese è sancita la “libertà di fede religiosa”.
Lo Stato riconosce cinque religioni ufficiali: il buddismo, il taoismo, l’islam, il cattolicesimo e il protestantesimo. Tutte le chiese che non sono registrate o appartengono a un’altra religione sono considerate illegali. Di conseguenza i fedeli delle realtà minoritarie sono vittime di oppressione e persecuzione e vengono persino arrestati.

Sepolti vivi
Il 14 aprile una ruspa è arrivata su un terreno nella zona di Henan per demolire la chiesa domestica locale. A ordinare l’intervento, con l’approvazione del Governo, è stato un costruttore interessato al terreno su cui si trova l’edificio della chiesa.
Il coraggioso responsabile della comunità, Li Jiangong, e sua moglie Ding Cuimei si sono piazzati davanti all’edificio e alla ruspa per impedire la demolizione. Le conseguenze sono state tragiche: entrambi sono spinti in una fossa, coperti di terra e sepolti vivi. Li è sfuggito miracolosamente alla morte riuscendo in extremis a liberarsi e a chiedere aiuto. La moglie Ding invece è morta soffocata prima di ricevere soccorso.

I colpevoli sono in carcere in attesa di giudizio. Anche se la polizia rifiuta di rendere pubblica la loro azione, la notizia del crimine si è diffusa rapidamente e ampiamente attraverso i mass media. Per questa ragione Li è stato messo sotto pressione dal Governo che gli ha intimato di tacere sui particolari riguardanti la morte della moglie. Lui invece invoca giustizia e chiede che si faccia luce sui moventi e sulle circostanze del crimine.
Il presidente dell’agenzia di stampa cristiana China Aid, Bob Fu, definisce l’accaduto una seria lesione del diritto alla vita e alla libertà di religione. Ha chiesto alle autorità cinesi di punire i colpevoli e di mettere in atto misure concrete per salvaguardare la libertà di religione dei membri di questa chiesa domestica.