aktuell news head it

Sudan PastoriSudan: due pastori liberati

Yat Michael e Peter Yein Reith, due pastori del Sudan del Sud, sono stati messi in libertà dopo l’udienza del 23 luglio.

L’unico capo d’accusa di cui sono stati giudicati colpevoli è „disturbo della quiete pubblica“, la cui pena hanno ormai scontato da tempo. I capi d’imputazione maggiori, sui quali il Sudan del Sud consiglia la pena di morte, sono stati rifiutati dal tribunale. I legali hanno addirittura affermato che l’accusa è costruita „sulla sabbia“. Il caso aveva attirato l’attenzione dell’opinione pubblica mondiale per cui i due pastori avevano ricevuto l’appoggio di uomini politici di tutto il mondo. Ciò ha sicuramente avuto un certo peso nella decisione della corte.
Al momento i due pastori si trovano nell’aeroporto di Khartum, dove sono stati trattenuti dalle autorità senza tuttavia subire un nuovo arresto.

Fonte: WorldWatch Monitor