aktuell news head it

iranIran: cinque anni di carcere per l’essere cristiano!

Una giovane iraniana che vive da anni in Svizzera, in esilio, ci ha contattato e ci ha chiesto di pregare per sua madre, che insieme ad altri cristiani è davanti al tribunale.

Già nel 2017 è stata interrogata, perché a quanto pare comprometteva la sicurezza della nazione. La donna aveva partecipato a conferenze internazionali e aveva guidato varie attività di chiesa. In questo modo è arrivata sotto il mirino del regime.

Questa settimana è arrivata la sentenza scioccante: cinque anni di carcere! La sentenza può essere contestata. Tre giudici di diversi dipartimenti prenderanno poi la decisione finale.

L’ultima udienza della donna iraniana con due altri cristiani verrà tenuta alla fine di Gennaio. Sempre più spesso vengono interrogati cristiani prigionieri, vengono esortati a firmare una confessione di colpa nella quale devono rinnegare il cristianesimo e tornare all’islam.

Noi preghiamo per l’assoluzione, o almeno per una riduzione della pena. Preghiamo anche per la forza fisica e mentale nel sopportare i tormenti in prigione.